Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Raccolta rifiuti. I risultati del primo quadrimestre 2013.

Lo scorso mese abbiamo potuto trasmettere, per la prima volta da sempre, i risultati della raccolta rifiuti per poter far parte dei “COMUNI RICICLONI D’ITALIA”, “premio” istituito da Legambiente e patrocinato dal Ministero dell’Ambiente.

Può partecipare solo chi ha almeno il 65% di raccolta differenziata. Maslianico c’è: nel 2012 eravamo al 70%.

Nel frattempo si continua a monitorare l’andamento della raccolta rifiuti e dare qualche indicazione a chi è rimasto indietro, ovvero a chi non ha ancora chiaro come differenziare alcuni rifiuti.

I primi tre mesi del 2013 hanno visto il mantenimento della quota di raccolta differenziata attorno al 70% ed un ulteriore calo della produzione dei rifiuti per persona. Dal 2011 ad oggi i rifiuti sono calati del 10% circa e ci manteniamo sotto la media provinciale.

I motivi più probabili della contrazione delle quantità: la crisi economica (preponderante) ed una minor propensione a consumare o sprecare. In parte sembra cresca la sensibilità ambientale.

Nel 2013 sembra cambierà il sistema di tassazione dei rifiuti. Ci sarà la TARES, in sostituzione della TARSU. Stiamo lavorando con i Comuni da Moltrasio a Brienno, con i quali il servizio è gestito in convenzione, sulla parte di normativa che resta certa e stabile.

L’incasso dovrà coprire totalmente i costi del servizio di raccolta e smaltimento rifiuti. Fino a qui niente di nuovo: la tassa del 2012 era già stata, in previsione, costruita in questo modo.

La TARES finanzierà anche parte dei cosiddetti “servizi indivisibili”, non quantificabili per il singolo cittadino (illuminazione pubblica, manutenzione delle strade, polizia locale ecc.). Per legge, i Comuni dovranno aumentare la tassa di un importo tra 0,30 e 0,40 € per metro quadrato di superficie. Lo Stato ridurrà i trasferimenti ai Comuni della stessa somma. Siamo obbligati a fare il lavoro “dei cattivi” per necessità non comunali. La situazione resta è incerta. Il Governo potrebbe far rientrare il tema nella revisione dell’IMU, per definire un'unica tassa comunale: anche per questo c’è grande difficoltà a costruire il bilancio comunale.

I bollettini per la tassa rifiuti 2013 saranno un acconto.

Il saldo sarà determinato in autunno, sulla base di quanto accadrà da qui ad allora.

Nel file allegato trovate la tabella con i dati completi del periodo gennaio-aprile 2013, a confronto con lo stesso periodo del 2012.

Tag(s) : #Raccolta differenziata, #TARES, #Comune riciclone

Condividi post

Repost 0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti: