Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Oggi argomento diverso, solo apparentemente distante.

 

E' il 14 luglio, Festa Nazionale in Francia.

Per i francesci rappresenta la fine della Monarchia e l'inizio della Repubblica (la prima).

 

In questo giorno del 1789 venne espugnata la fortezza della Bastiglia, simbolo del potere assoluto del sovrano: era lì dove venivano incarcerati i francesi senza subire processo o peggio senza sapere perchè vi venissero rinchiusi.

La rivoluzione, nonostante gli eccessi, è stata fondamentale per lo sviluppo delle libertà nel mondo e per la nascita della moderne democrazie europee. Un evento che ha avuto, negli ideali e nel proseguire della storia, un respiro internazionale ed universale.

 

Gli ideali di libertà, uguaglianza e fraternità, dopo atroci sofferenze create e subite dagli stessi popoli europei (la Grande Guerra e la seconda Guerra Mondiale) hanno portato alla nascita della casa comune europea, grazie all'operato di grandissimi uomini (espressione Italia, Germania, Francia.su tutti De Gasperi, Spinelli, Adenauer, Schuman),

 

Purtroppo, ed è abbastanza evidente, lo slancio comunitario dei paesi fondatori dell'Unione Europea si è ridotto.

La vista è appannata, con l'interesse rivolto a questioni interne. Ricordando De Gasperi, gli occhi sono fissi sulle prossime elezioni e non sulle prossime generazioni.

 

Infatti le nazioni hanno messo l'UE in difficoltà, operano in autonomia, anche laddove ci sarebbe l'obbligo di coesione (si vedano la Libia, le incertezze di intervento sulla crisi economica e la politica dell'immigrazione).

 

La debolezza politica ed ideale della nostra Unione ricade su di noi, cittadini delle varie nazioni (basta vedere l'attuale condizione dei mercati finanziari e del lavoro per rendersene conto). I nostri popoli uniti perdono, così, anche la loro ormai storica funzione di riferimento per le altre parti del mondo nei quali i diritti fondamentali non sono garantiti.

 

In questo giorno simbolico non solo per la Francia, l'augurio che le tre nazioni fondatrici insieme a tutti i componenti dell'UE, ritrovino la forza ideale dei padri dell'Unione, guardando alla centralità delle persone e delle comunità.

 

Buona festa ai "cugini" d'Oltralpe.

Tag(s) : #Cultura

Condividi post

Repost 0